Che cosa è?

Il colesterolo è una molecola lipidica (steroide) contenuta nell’organismo umano, il quale ne produce 1-2 grammi al giorno. L’organismo umano contiene circa 150 grammi di colesterolo ed è un ingrediente essenziale per la formazione e la riparazione della membrana cellulare, aumentando la stabilità meccanica e la flessibilità delle cellule.
Il colesterolo regola lo scambio delle sostanze messaggere (quali ad esempio la serotonina) tramite la membrana cellulare.

Esso è indispensabile per la crescita e la divisione cellulare ed è la sostanza base per la sintesi degli ormoni steroidei (quali ad esempio il testosterone). È altresì essenziale per lo sviluppo embrionale.
È interessante notare come il colesterolo sia principalmente prodotto dall’organismo umano: circa il 20% solamente è assunto attraverso l’alimentazione e il restante 80% è autoprodotto.
La maggior parte del colesterolo viene prodotto nel fegato e contribuisce poi alla formazione di bile, una sostanza che serve ad emulsionare i lipidi per l’assorbimento nell’intestino tenue.

Il colesterolo, che è di colore bianco ed ha una consistenza come la cera, viene trasportato nel sangue attraverso le lipoproteine, degli aggregati costituiti da fosfolipidi, apolipoproteine, trigliceridi, acidi grassi e colesterolo. Il colesterolo da solo non è in grado di circolare nel sangue.
Quello che viene comunemente chiamato colesterolo sono proprio queste lipoproteine che circolano nel sangue. La concentrazione di queste lipoproteine nel sangue si chiama colesterolemia. Ci sono tre tipi principali di lipoproteine, i cui valori sommati danno la colesterolemia totale. In generale comunque, invece di usare la parola colesterolemia, si dice semplicemente colesterolo.

Il colesterolo totale è dunque composto principalmente da:

  • VLDL (Very Low Density Lipoproteins): lipoproteine a bassissima densità
  • LDL (Low Density Lipoproteins): lipoproteine a bassa densità
  • HDL (High Density Lipoproteins): lipoproteine ad alta densità